Albero della condivisione

albero della condivisione veglie

A volte basta poco
A volte basta il primo passo
A volte basta un pizzico di fantasia
A volte basta non piangersi addosso
A volte basta fare…

Un albero di Natale al centro della piazza di Veglie, nudo da ogni forma di decorazione e addobbo natalizio perché il nostro comune (commissariato) non ha i soldi per vestirlo a festa. Un gruppo di amici, una sera, per caso si ritrovano in piazza e prendono l’iniziativa di appendere le prime palline con su scritti i loro nomi. In un mondo tecnologico, quale quello in cui viviamo, fanno un selfie e postano la foto su Facebook. Improvvisamente, inaspettatamente nei giorni a seguirsi l’albero inizia a colorarsi. In tanti sono coloro che di passaggio o di proposito si ritrovano in piazza Umberto I a porre la loro pallina con nomi, dediche e sogni. Palline di ogni tipo, colore, dimensione e forma. Palline che vengono appese su richiesta da parte di vegliesi che vivono fuori per lavoro o studio, ma che vogliono dire “ci siamo anche noi!”. Il 21.12.14 a ridosso ormai della vigilia di Natale, solo di un particolare necessita il nostro albero: il puntale! Quale occasione migliore per dire tutti insieme “Ci siamo!”!? Il puntale del tutto originale è un mappamondo, simbolo emblematico per tutta la cittadinanza vegliese sparsa per il mondo. Un nome… dott. Carlucci risuona nell’aria e le sue parole fanno esplodere la piazza in un applauso che abbraccia e unisce tutti noi.
L’albero “nudo” e di nessuno diventa così l’albero di tutti, l’albero della condivisione!

RICORDI
Il mondo mio che amo
Quando la notte appar
Se chiudo gli occhi è strano
Vedo senza guardar.

Mari, verdi contrade,
Le case e i luoghi dove io son stato
Odo il dialetto amato
Musica dolce lungo le strade.

Oh mia, cara Veglie, il cuor mio ti sogna
Ti visito con l'anima, e ciò che piu mi agogna
Il tuo splendore antico
È il mio più grande amico
Con tante aiuole in fiore
Pien d'umile splendore!

Domani ad ogni albor
Ti sognerò ancor
Amata meraviglia
Sei sempre: MIA FAMIGLIA.