Elos - un muro di persone

Siamo pronti…
Da stasera si inizia a fare sul serio!
Da stasera avremmo occhi che guarderanno e punteranno il nostro lavoro, parole che commenteranno le nostre pagine, da stasera tutto sarà diverso! Da stasera nasce ufficialmente ELOS laboratorio di Memoria e realtà urbane, dalle 20.00 in punto, tutti noi saremo chiamati ad essere ancora più responsabili e più professionali di prima. Personalmente, come Presidente, ringrazio tutti i soci di Elos che hanno contribuito alla realizzazione di Elos Laboratorio di Memoria e realtà urbane. La deformazione professionale di architetto mi porta a fare una riflessione e da condividere con voi soci.Pensiamo a una costruzione e a un manufatto edilizio realizzato di sole pietre. Di questo manufatto, le pietre che lo costituiscono se non sono “legate” possono rotolare, cadere e scagliarsi contro le altre. Cadendo non si preoccupano di frantumarsi e peggio ancora di far crollare la costruzione. Elos è la nostra costruzione, il nostro manufatto, noi siamo le pietre, da noi dipende quanto deve durare questa costruzione, questo manufatto. Una costruzione come Elos è un manufatto dove una pietra è base e appoggio per l’altra, ognuno di noi deve essere base e appoggio per l’altro, ognuno di noi deve essere pietra! La nostra costruzione è fatta di pietre, le pietre siamo noi e ci impegneremo a mantenere il nostro manufatto, oggi è piccola, fatta di sole quindici pietre, ma in futuro sicuramente e ci auguriamo di essere una costruzione oltre che solida anche più grande. Partiamo con questa avventura, su qualche post di “sei di veglie se” un po di tempo addietro abbiamo scritto che sarebbe bello leggere tra vent’anni quello che stiamo facendo oggi, pertanto impegniamoci e la prima pagina oggi è quasi completata…In bocca al lupo...soci ELOS Laboratorio di memoria e realtà urbane.