Elos

  • "Parlaci di te..." Un'ora con il candidato Sindaco.

    elos intervista alla persona candidato sindaco

    Runa Raido di Radio Elos in collaborazione con Guagnanoinforma.net e TV Elle presentano il programma degli incontri con i candidati alla carica di Sindaco del comune di Veglie alle imminenti elezioni amministrative. Le polemiche, le provocazioni, le allusioni ed i veleni politici resteranno fuori dalla sede di Radio Elos, è infatti nostro obiettivo e desiderio conoscere e far conoscere le “Persone” che scendono in campo e le idee che le spingono a farlo. Conoscere quel “perché” che nasce magari da lontano, magari da mille esperienze diverse, che però porta a schierarsi ai nastri di partenza di una competizione elettorale in un periodo particolarmente difficile come quello attuale. Radio Elos vuole essere un luogo d’incontro di Persone, di idee e passioni. Dare spazio ai luoghi d’incontro, ai luoghi da conoscere non ai “luoghi comuni” e ai pregiudizi “a prescindere”.

    “Per conoscere bene le cose, bisogna conoscerne i particolari; e siccome questi sono quasi infiniti, le nostre conoscenze sono sempre superficiali e imperfette.”
    François de La Rochefoucauld, 1678

    PROGRAMMA:

    Eventuali cambi d'orario verranno tempestivamente comunicati.

  • AGOSTO 2015

    Agosto 2015

     

    Ancora una volta siamo quì a scrivere di un'altro mese , che per la provincia di Lecce , si è chiuso sopra media termica esattamente + 1.19 °C rispetto al periodo 81/10 , le temperature di agosto  dovrebbero avere un valore medio di 25.70 °C mentre il 2015 ha chiuso con 26.89 °C ; ad una prima decade molto calda ( + 2.32 °C ) è seguita una seconda leggermente sopra media ( + 0.49 °C ) , ed una terza anch'essa calda ma non come la prima ( + 0.82 °C ) .

  • Albero della condivisione

    albero della condivisione veglie

    A volte basta poco
    A volte basta il primo passo
    A volte basta un pizzico di fantasia
    A volte basta non piangersi addosso
    A volte basta fare…

    Un albero di Natale al centro della piazza di Veglie, nudo da ogni forma di decorazione e addobbo natalizio perché il nostro comune (commissariato) non ha i soldi per vestirlo a festa. Un gruppo di amici, una sera, per caso si ritrovano in piazza e prendono l’iniziativa di appendere le prime palline con su scritti i loro nomi. In un mondo tecnologico, quale quello in cui viviamo, fanno un selfie e postano la foto su Facebook. Improvvisamente, inaspettatamente nei giorni a seguirsi l’albero inizia a colorarsi. In tanti sono coloro che di passaggio o di proposito si ritrovano in piazza Umberto I a porre la loro pallina con nomi, dediche e sogni. Palline di ogni tipo, colore, dimensione e forma. Palline che vengono appese su richiesta da parte di vegliesi che vivono fuori per lavoro o studio, ma che vogliono dire “ci siamo anche noi!”. Il 21.12.14 a ridosso ormai della vigilia di Natale, solo di un particolare necessita il nostro albero: il puntale! Quale occasione migliore per dire tutti insieme “Ci siamo!”!? Il puntale del tutto originale è un mappamondo, simbolo emblematico per tutta la cittadinanza vegliese sparsa per il mondo. Un nome… dott. Carlucci risuona nell’aria e le sue parole fanno esplodere la piazza in un applauso che abbraccia e unisce tutti noi.
    L’albero “nudo” e di nessuno diventa così l’albero di tutti, l’albero della condivisione!

    RICORDI
    Il mondo mio che amo
    Quando la notte appar
    Se chiudo gli occhi è strano
    Vedo senza guardar.

    Mari, verdi contrade,
    Le case e i luoghi dove io son stato
    Odo il dialetto amato
    Musica dolce lungo le strade.

    Oh mia, cara Veglie, il cuor mio ti sogna
    Ti visito con l'anima, e ciò che piu mi agogna
    Il tuo splendore antico
    È il mio più grande amico
    Con tante aiuole in fiore
    Pien d'umile splendore!

    Domani ad ogni albor
    Ti sognerò ancor
    Amata meraviglia
    Sei sempre: MIA FAMIGLIA.

  • Bollettino protezione civile criticità rossa per giovedi 22 ottobre

    allerta meteo protezione civile puglia

    La protezione civile ha pubblicato i consueti bollettini di vigilanza meteorologica nazionale e di criticità idrogeologica per le prossime ore: le previsioni del Centro Funzionale Centrale – Settore Meteo confermano la grande preoccupazione per le prossime ore e soprattutto per la giornata di domani, giovedì 22 ottobre, con criticità rossa nella Puglia meridionale, arancione in Basilicata, Calabria, Sicilia settentrionale e zone interne della Campania. Attese piogge torrenziali soprattutto in Calabria, Basilicata e Puglia.

    IL BOLLETTINO PER DOMANI, GIOVEDI’ 22 OTTOBRE:

    Precipitazioni:
    – da sparse a diffuse, anche carattere di rovescio o temporale, su Calabria, Basilicata ionica e Puglia centro-meridionale, con quantitativi cumulati da moderati ad elevati, fino a puntualmente molto elevati sulla Calabria ionica e sulla Puglia meridionale;
    – sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui Sicilia settentrionale, Campania meridionale, resto della Basilicata e Puglia centrale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
    – da isolate a sparse al mattino, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sardegna centro-meridionale, sulle restanti zone di Sicilia, Campania e Puglia e su Lazio meridionale e Molise, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.
    Visibilità: nessun fenomeno significativo.
    Temperature: in generale calo nei valori massimi sulle regioni meridionali, localmente anche sensibile.
    Venti: forti dai quadranti settentrionali sulle regioni centro-meridionali e sull’alto versante adriatico e Liguria, con rinforzi di burrasca su isole maggiori, Toscana, alto Lazio, Campania, settori adriatici centro-meridionali e settori ionici peninsulari.
    Mari: da molto mossi ad agitati tutti i bacini centro-meridionali; localmente molto mossi i bacini settentrionali.

    IL BOLLETTINO PER DOPODOMANI, VENERDI’ 23 OTTOBRE:

    Precipitazioni: da isolate a sparse al mattino, anche a carattere di rovescio o temporale, su Puglia meridionale, settori ionici di Basilicata e Calabria e sulla Sicilia settentrionale, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.
    Visibilità: nessun fenomeno significativo.
    Temperature: senza variazioni di rilievo.
    Venti: localmente forti dai quadranti settentrionali su tutte le regioni centro-meridionali, con rinforzi di burrasca fino a burrasca forte al meridione, in particolare su Puglia e zone ioniche.
    Mari: agitati i bacini meridionali, fino a localmente molto agitato lo Ionio; molto mossi i bacini centrali, agitati la mattina i mari prospicenti la Sardegna.

  • DICEMBRE 2015

    DICEMBRE

    Il primo mese dell'inverno - proseguendo nel trend che sembra oramai inarrestabile - ha chiuso con una anomalia positiva ( in provincia di Lecce ) di + 0.52 °C . La temperatura media mensile nel 2015 è stata di 10.99 °C , contro la media di riferimento 81/10 di 10.47 °C .

    Entrando nel dettaglio delle decadi scopriamo che la prima è stata più calda del normale con + 0.61 °C , la seconda leggermente più fresca della media  con - 0.14 °C , e la terza - la più calda - con + 1.05 °C .

  • EFFETTO SERRA

    effetto serra come funziona

     

    Negli ultimi tempi , questa frase è diventata di dominio pubblico , tutti chi più chi meno avranno sentito parlare di effetto serra ; e spesso a questo termine viene associato un qualcosa di negativo o meglio di dannoso . 

  • Elos - Persone

    Persone che puntano la sveglia. Persone che dimenticano di puntare la sveglia. Persone che vanno a dormire. Persone insonni, non riescono a dormire. Persone che di notte escono. Persone che di notte muoiono. Persone che fanno l’amore con altre persone. Persone, poi arriva la mattina. Persone che si alzano e sanno quello che devono fare. Persone che si alzano e non sanno dove devono andare. Persone che non si alzano perché sono in vacanza. Persone che non si alzano perché non hanno la forza. Persone che non si alzano perché non si svegliano. Persone che si lavano. Persone che poi fanno colazione. Persone che la colazione la fanno dopo. Persone che si guardano allo specchio, ma non troppo. Persone che si guardano allo specchio, troppo. Persone che fanno tardi. Persone sempre in orario. Persone in anticipo. Persone che ora vogliono scappare. Persone che stanno bene dove sono. Persone stordite dalle tovaglie dei ristoranti, dagli squilli dei telefoni, dalle spie delle televisioni spente. Persona sprovveduta, qua ti mangiano. Persone che non ne possono più. Persone che una volta era meglio, perché tanto indietro non possono tornare. Persone che muoiono sempre i migliori, perché tanto i morti non ritornano. Persone nel traffico delle macchine, nel traffico delle file, nel traffico degli aerei, nel traffico dei treni, nel traffico degli auto grill, nel traffico della propria testa. Persone che hanno caldo. Soffocano. Si spogliano. Persone che hanno freddo. Il mondo è pieno di Persone e fra queste ci sono le persone di Elos, le Persone da Elos. E sono Persone normali, Persone speciali, Persone Passionali, Persone e basta… E la gente speciale, quando si incontra, non può che far cose speciali magari piccole, ma Speciali! Questa è la Gente di Elos, Questi siamo Noi, Gente Normale con un sogno speciale, originale, particolare, Le Persone di Elos sono mosse dalla voglia di Fare e dal desiderio di smettere di delegare. Sono spinte dalla Volontà dettata dalla Passione e dallo spirito di Servizio, consapevoli che il frutto del proprio lavoro potrà non essere immediato, ma con la speranza di consegnare ai posteri un’idea vivida e colorata della Realtà Urbana passata e contemporanea. Le Persone di Elos credono che ognuno è il frutto del proprio passato, sia esso singolo o collettivo. E’ compito di ognuno fare in modo che le informazioni, le storie, le immagini ed i racconti giungano integri e senza condizionamenti personali, senza revisioni storiche e scevre da inutili notizie incontrollate e non verificabili. Le Persone di Elos sono Persone esattamente come Te.

     “Non siamo la polvere in un angolo tetro Né un sasso lanciato in un vetro Siamo lo schiocco del sole in un campo di Grano, ecco quello che siamo.” - Guccini -

  • Elos la Web Radio Ufficiale Veglie

    C’erano una volta gli anni settanta, poi arrivarono gli ottanta ed i novanta.
    C’erano una volta le radio libere, poi arrivarono le commerciali ed oggi e le web radio.
    C’era una volta un brulicare di frequenze, un intreccio di cavi ed antenne di poli e vinile. Odore di muffa e libertà, musica e sudore, microfoni e puntine. Radio Zero, Radio Centrale, Controradio e Studio Delta. Radio Libere, radio ufficiali e radio clandestine. E le partite di pallone, l’enfasi e la competizione, l’amicizia e i dissapori. E le dediche e richieste, le telefonate in diretta e nell’anonimato e San Remo con Cutugno, Di Capri in bianco e nero. Poi il silenzio. Anni sinistri, bui e angoscianti. Ognuno con le proprie cuffie ed i propri gusti. Nessuna partita, niente competizione, né amicizia né dissapori. Il vuoto.
    Grazie alle regole sull’emittenza, grazie alla politica disfattista, grazie alla noia e all’ignavia…

    E arrivò Poi il web. La web radio. La web radio veglie. La web radio ufficiale veglie e vegliese.
    Come per gli anni d’oro calcistici, veglie contro vegliese internet ripropone la web radio veglie, quella web radio ufficiale di veglie e per veglie, voce intellettualmente libera, passionalmente interessata ed interessante. Web radio Veglie. Web radio Veglie, Web radio Veglie…
    è ormai un refrain, un mantra un virus contagioso, da mesi non si parla d’altro, da mesi non ci si occupa di altro. Web radio Veglie per veglie ed i vegliesi nel mondo. Web radio Ufficiale veglie e vegliese. l’idea di radio rispecchia l’identità di un gruppo, ognuno ha la sua personalissima idea di comunicazione, di esteriorizzare i pensieri, di trasferire emozioni e simpatia. Non esiste la radio perfetta, non esiste la radio rappresentante di un intero popolo, ma può esistere una radio rappresentativa e comunicativa. Radio Elos, Radio web veglie, ha l’ambizione di arrivare ad essere la web radio ufficiale dei vegliesi nel mondo. La web radio ufficiale di chi ha voglia di ascoltare parole in libertà nel rispetto delle regole e delle norme, perché la libertà non è libertinaggio.
    Rispetto che non vuol dire censura ma moderazione del linguaggio, pur restando fermi nelle idee e nelle idee personali.
    Fermezza e delicatezza, ironia e serietà, informazione e demenzialità.
    La web radio ufficiale di chi avrà voglia di ascoltare voci dilettanti e professionali senza pretese ma con passione.
    La web radio ufficiale di chi hà la voglia di mettersi in gioco e di provare a comunicare, come i Pungiboll e i ragazzi rockettari.
    La web radio ufficiale di chi tenterà di fare cultura ed informazione, divulgazione ed approfondimento.
    La web radio ufficiale di chi è stanco di sentire urlare e vuol sentire parlare, la web radio ufficiale di chi vuol restare in contatto con le proprie radici, la web radio ufficiale di chi ancora crede nei giovani di un paese come veglie, la web radio ufficiale di chi sa benissimo che l’intelligenza e la voglia di fare abitano ancora per le vie di veglie.
    Web Radio veglie. Web radio ufficiale di Elos e di ogni Cittadino Vegliese.
    Web radio Veglie. Web radio ufficiale a veglie. Web radio Elos.

    Elos c’è! Radio Elos anche…

  • ESTATE 2015

    Estate 2015

     

    In Italia l'estate 2015 verrà ricordata come la terza più calda dal 1800 , con una anomalia di + 2.30 °C rispetto alla media di riferimento 71/00 .

    Nel leccese nonostante sia stata molto calda , con una anomalia di + 1.73 °C rispetto al periodo di riferimento 71/00 , non è stata - contrariamente a quanto si può pensare - la più calda degli ultimi anni , infatti non è riuscita  a battere l'estate 2012 che con un'anomalia di + 2.65 °C risulta essere la  più calda degli ultimi 7 anni nella nostra provincia .

  • ESTATE 2016

    Estate 2016

                                                                               Grafico relativo alle temperature medie dell'estati 2011/2016  

     

    In Italia i valori medi di temperatura dell' estate 2016 , secondo i dati dell' isac-cnr , sono stati  più caldi rispetto alla media di riferimento 1971/2000 di + 0.95 °C .

  • Evento 1° Maggio - ALASKA PARK

    “Ogni mattina mi sveglio e spulcio la lista degli uomini più ricchi del mondo. Non ci sono, così vado a lavorare.”
    Ma il primo maggio non spulcerò liste né andrò a lavoro, il primo maggio ho un concerto a cui non posso e non voglio mancare, qualunque cosa accada!
    Il primo maggio al parco Alaska c’è la musica dei Rimmel, dei The Storytellers e dei Baila Sugar Band, degli Ekoinè e dei Road Flowers, e ci sarà Radio Elos in diretta web con i PungibOll e Gianluca Hammet dei programmi radiofonici “L’ora d’aria” e “Saturday Rock Fever”.Il primo maggio non sarò fra gli uomini più ricchi del modo, ma sicuramente fra quelli più divertiti e spensierati, almeno per un giorno…
    Radio Elos, Persone in movimento.

    Esporranno la loro attività i seguenti artisti/artigiani/professionisti di diversi settori

    1Maggio

    • Giampiero Leo - Pittore
    • Eleonora Milanese - Pittrice
    • Chiara Puscio - Fotografa
    • Gigi Vetrano - Pittore
    • Silvia Matteo - Pittrice
    • Annalisa Coccole Pelose
    • Mieli Antonella - Laser
    • Rucco Alessia - Coperchi magici
    • Palestra ASD Area Fitness Club
    • Claudia Serafide - Pilates
  • FULMINI E TUONI

    20150131195009 fulmine

    Uno dei fenomeni più pericolosi e allo stesso tempo più affascinanti che la Natura possa offrirci è senza dubbio il fulmine , la sua pericolosità risiede nel fatto che il suo arrivo non è preceduto da nessun segnale premonitore , salvo rari casi ; anche per questo i temporali - generatori di fulmini - richiamano nella gente un timore ancestrale , e in fondo non c'è da meravigliarsi , visto che se non si riesce a trovare un riparo adeguato il fulmine può ferire o uccidere !

  • GENNAIO 2017 UN MESE MEMORABILE

    056

    Come anticipato nel titolo , il mese di gennaio 2017 , entrerà negli annali climatologici salentini per la sua straordinarietà .

    Un evento di tale portata non si verificava , in particolare sul leccese , dal lontano marzo 1987 , ( anche se quest'ultimo a mio modesto parere rimane imbattuto sia come durata , sia come intensità e quantità di neve caduta ) . In alcune località - soprattutto della costa ionica e adriatica leccese - la neve caduta ha raggiunto i 40/50 cm di altezza , un valore notevole che scrive una pagina di storia per queste zone . 

  • GIUGNO 2015

    Giugno 2015

    Il primo mese estivo è stato caratterizzato , termicamente , da un andamento contrapposto , ad una prima e seconda decade abbastanza calde è seguita una terza alquanto fresca e nel complesso ha chiuso in media ; per quanto riguarda le precipitazioni , sono state presenti , ma in misura minore rispetto alla media e concentrate principalmente nella giornata del 17 . Come sempre entriamo nel dettaglio dando un pò di numeri .

  • I Pungiboll - Veglie

    iPungibollVeglie

    Avete presente quelle situazioni curiose durante le quali avreste voluto avere una videocamera che riprendesse l'accaduto? O qualcuno che registrasse ciò che è stato detto? Bene è proprio da qui che nascono i PungibOll. Siamo un gruppo di ragazzi che hanno deciso di condividere la loro spontanea ironia con gli altri, facendoli divertire allo stesso modo di come noi ci divertiamo vivendo determinate situazioni, nella nostra breve carriera abbiamo registrato una serie di video sul nostro omonimo canale YouTube, più altri video "vines" sulla nostra pagina facebook che hanno contato centinaia di visualizzazioni e critiche positive tra il pubblico virtuale. Siamo lieti di partecipare al grande progetto culturale che è ELOS; gestire un programma radio è sempre stato nei nostri sogni, anche perché è proprio da questa idea che nascono i PungibOll. Siamo motivatissimi e vogliosi di iniziare questa esperienza. Grande è l'impegno che vogliamo metterci al fine di esprimere al meglio la nostra ironia.

    Presentazione:

    Nella foto da sinistra in alto

    • Davide Gerardi 
    • Matteo Toraldo 
    • Filippo Massa 
    • Gianluigi Mattia
    • Andrea Calcagnile
    • Pierluigi Savina
    • Giovanni spagnolo
    Nella foto da sinistra in basso
    • Matteo Spagnolo
    • Gianluca Meleleo

     

  • I TEMPORALI E I MOSCERINI

    moscerini

    In una bella giornata primaverile o estiva decidiamo di fare una passeggiata in campagna, mentre osserviamo la bellezza e la floridezza della natura il nostro sguardo non può ignorare uno sciame di moscerini che volteggia proprio sulla punta di un albero; sarà un caso oppure ci sarà qualche essenza particolare ad attirarli ? Poco più avanti un altro albero, di specie diversa da quello visto prima , con la stessa situazione ; a questo punto capiamo che il motivo di quello sciame in quella posizione sarà sicuramente un altro.

  • IL DUST DEVIL O PER I SALENTINI " LA CAPIDDHRUTA "

    dust devil by unlocked stock

     

    I dust devil o " diavoli di polvere " , sono fenomeni che esercitano un certo fascino , e sono tipici delle zone aride , come i deserti o i territori molto secchi ; la loro forma richiama molto quella delle trombe d'aria , ma la loro grandezza e la loro genesi è completamente diversa , in genere le dimensioni sono molto piccole e l'altezza del cono di sabbia e polvere non va oltre i 300 - 500 metri . 

  • INVERNO 2015/16 UNA STAGIONE MAI COMINCIATA !

    Cattura inverno 

                                                        Grafico delle temperature medie relative all'inverni 2010/11 - 2015/16 sulla stazione di Veglie 

     

    Come ben evidenziato nel titolo , la stagione invernale appena passata , non è mai cominciata ; a parte l'episodio di metà gennaio degno di nota  , i tre mesi invernali sono passati nell'assoluto anonimato ; anzi se proprio vogliamo dirla tutta si è fatta notare per gli eccessi di caldo ( vedi mese di febbraio ) .

  • L'AFA E L'INDICE DI CALORE

    caldo afa

    Quanti di noi soprattutto durante la stagione calda ( maggio - settembre ) sentono parlare di caldo afoso, ma che cos'è l'afa?

  • LA PICCOLA ETA' GLACIALE

    Piccola età glaciale

    Il periodo compreso tra il 1550 e il 1850 fù il più freddo dall'epoca dell'ultima grande glaciazione ( terminata circa 10.000 anni fà ) , e perciò gli storici del clima l'hanno definita " la piccola età glaciale " .